INFO UTILI

Servizi per gli spostamenti interni con bus, macchine a noleggio, mini-bus e traghetti

DA PLOCE PER ARRIVARE A SPALATO:

In macchina si impiega 1h e 30 min In bus si impiega 2h ed il costo del viaggio è all’incirca 9 €

Clicca qui per dettagli orari bus

DA PLOCE PER ARRIVARE A KORCULA:

Traghetto Jadrolinija N. 633: Ploce per Trpanj durata del viaggio circa 59 minuti

Vedi traghetto

BUS DA TRPANI PER OREBIC:

Traghetto linea Jadrolinja N. 634 Orebic per Korkula durata del viaggio circa 15 minuti.

vedi traghetto

BUS E MINIBUS IN NOLEGGIO

Vedi orari e collegamenti

DA PLOCE PER MEDJGORJE:

In macchina dista 28 km percorribili in 40 minuti In autobus la durata del viaggio è di circa 40 minuti ed il costo del biglietto è 8€
Vedi dettagli

TRAGHETTO INTERNO:

Catamarano Split - Milna (Brac) - Hvar citta - Korcula - Mljet – Dubrovnik
Vedi dettagli

SERVIZIO CORRIERA INTERNA PER COLLEGAMENTI CON I PAESI CROATI

Vedi dettagli

AUTOBUS DA E PER PLOCE IL PIU’ CONVENIENTE:

Vedi dettagli

NEL PORTO DI PLOCE QUESTA AGENZIA PER TUTTI I COLEGGAMENTI NECESSARI:

Vedi dettagli

366 3815335

0875 82862

info@gstravel.eu

Top
Condizioni di viaggio e trasporto | GSTravel
fade
3496
page-template-default,page,page-id-3496,mkd-core-1.1.1,mkdf-tours-1.3.1,mkdf-boxed,voyage-ver-1.5,mkdf-smooth-scroll,mkdf-smooth-page-transitions,mkdf-ajax,mkdf-grid-1300,mkdf-blog-installed,mkdf-breadcrumbs-area-enabled,mkdf-header-standard,mkdf-sticky-header-on-scroll-down-up,mkdf-default-mobile-header,mkdf-sticky-up-mobile-header,mkdf-dropdown-default,mkdf-header-style-on-scroll,mkdf-side-menu-slide-with-content,mkdf-width-470,mkdf-medium-title-text,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
GSTravel / Condizioni di viaggio e trasporto

Condizioni Generali di Viaggio/Trasporto

SOCIETA’/VETTORE:  Guidotti Ships S.r.l. (P.IVA 01406930709)

Porto di Termoli, Molo Nord – Est (sede legale)

Contatti: Tel. 3663815335/087582862  –  email: info@gstravel.eu

 

1 – OGGETTO DEL CONTRATTO DI TRASPORTO MARITTIMO DI PERSONE

La Società Guidotti Ships Srl (vettore marittimo) si impegna a trasportare il passeggero con le modalità previste nelle Condizioni Generali di Viaggio/Trasporto di seguito indicate. Prima dell’acquisto del biglietto, il passeggero è tenuto e si impegna ad esaminare, osservare ed accettare integralmente gli articoli sottostanti. Le presenti Condizioni di Viaggio/Trasporto si intendono integralmente accettate dal passeggero al momento dell’acquisto del biglietto. La società assume il trasporto dei passeggeri e del bagaglio al seguito secondo quanto previsto dalle seguenti Condizioni Generali di Viaggio/Trasporto, in conformità alle norme di cui agli artt. 396 e ss. del Codice della Navigazione, del Regolamento UE/1177/2010 e del Regolamento CE/392/2009 ove applicabile. Detta disciplina è adeguatamente pubblicizzata a bordo delle navi, presso tutte le biglietterie di porto, gli uffici sociali e sul sito internet (www.gstravel.ue). Le  condizioni Generali di Viaggio/Trasporto della società (vettore marittimo) sono riportate anche sul biglietto o consegnate unitamente allo stesso e dello stesso ne costituiscono parte integrante. Le informazioni relative ai diritti dei passeggeri, ivi contenute, in conformità al Regolamento UE/1177/2010 sono disponibili  sul sito internet (www.gstravel.ue) ,a bordo delle navi, presso tutte le biglietterie di porto. Ai sensi dell’art.19 comma 6 del Reg. UE 1177/2010 la soglia minima al di sotto della quale la compensazione economica non è prevista è pari a 6 (sei) euro. Le Condizioni Generali di Viaggio/Trasporto sono soggette a variazioni e modifiche al fine di renderle coerenti con la normativa aggiornata applicabile. In ogni caso il testo delle stesse, consegnato al passeggero in copia al momento dell’acquisto del biglietto e reperibile sul sito internet della Società (www.gstravel.ue), fa fede ai fini dell’individuazione del contenuto del contratto. Per passeggero si intende qualsiasi persona che abbia stipulato un contratto di trasporto marittimo di persone  con la Guidotti Ships S.r.l. (vettore marittimo) e, per l’effetto, sia titolare di un biglietto di passaggio emesso dal vettore attraverso i suoi canali di vendita diretti (biglietterie, sito internet) e/o indiretti (agenzie e/o tour operator autorizzati o tramite altro intermediario comunque autorizzato dalla Società) e che viaggi sulle unità navali della Società.

 

Art. 2 – BIGLIETTO

Per biglietto si intende il titolo di viaggio comprovante la conclusione del contratto di trasporto, ovvero biglietto di passaggio ex art. 396 del Codice della Navigazione. L’acquisto del biglietto comporta, da parte del passeggero, l’accettazione incondizionata, a tutti gli effetti di legge, delle seguenti Condizioni Generali di Viaggio/Trasporto passeggeri e bagagli al seguito. Allo stesso modo all’atto della prenotazione e/o acquisto del biglietto, il passeggero autorizza al trattamento dei dati personali secondo le modalità specificate all’interno dell’ Informativa sulla Privacy. Il passeggero deve essere munito di regolare biglietto che è personale e non cedibile. Il biglietto è valido per il solo giorno indicato sullo stesso. Al momento della consegna, il passeggero è tenuto a verificare che tutti i dati riportati sul biglietto siano corretti, a custodirlo, per giustificare il proprio diritto al viaggio, e ad esibirlo, unitamente a un documento d’identità in corso di validità, a qualsiasi Ufficiale della nave o funzionario addetto ai controlli che ne facesse richiesta. Il vettore non assume alcuna responsabilità per errori od omissioni segnalate successivamente. In ottemperanza alla normativa in materia di Security, i nominativi dei passeggeri, i dati circa i documenti di identità in corso di validità, indicati sul biglietto devono necessariamente corrispondere ai passeggeri (si veda anche art. 17 delle presenti Condizioni Generali di Viaggio/Trasporto). In caso contrario l’accesso ai varchi portuali e all’imbarco sarà rifiutato. Le offerte e le condizioni pubblicizzate possono subire modifiche fino al momento dell’emissione del biglietto. In caso di impedimento alla partenza del passeggero o sua impossibilità ad effettuare il viaggio (per morte,infortunio,malattia ecc.) il contratto è risolto di diritto ed è dovuto il quarto del prezzo di passaggio. In questi casi, oltre alla comunicazione dell’impedimento, è necessario che sia trasmessa al vettore, anche per il tramite della agenzia o tour operator autorizzato, o altro intermediario comunque autorizzato dalla società, nel caso in cui il biglietto sia stato acquistato loro tramite, che provvederà a comunicarla al vettore tempestivamente, idonea documentazione attestante la causa dell’ impedimento. Se il vettore, però, non è informato dell’impedimento prima della partenza, è dovuto l’intero prezzo di passaggio netto (art. 400 cod. nav.). Nessun rimborso verrà corrisposto a chi non si presenti alla partenza entro l’orario e termine previsto per l’imbarco come puntualmente specificato all’art. 5 delle presenti Condizioni Generali di Viaggio/Trasporto.

 

Art. 3  RECESSO/ANNULLAMENTO E VARIAZIONE DATA DEL VIAGGIO DA PARTE DEL PASSEGGERO.

Il recesso e l’annullamento del viaggio per volontà del passeggero (diverso dall’ipotesi di impedimento o impossibilità del passeggero prevista all’art. 2 delle presenti Condizioni Generali di Viaggio/Trasporto) deve essere comunicato alla società (vettore) direttamente, o anche tramite agenzia o tour operator o altro intermediario autorizzato dalla Società, laddove il biglietto è stato acquistato loro tramite, mediante invio di una mail da trasmettersi all’indirizzo di posta elettronica info@gstravel.eu. Laddove l’annullamento del viaggio dipenda dalla volontà espressa del passeggero di recedere dal contratto, sarà applicata una penale calcolata in misura percentuale del prezzo di acquisto che varia in base alle tempistiche di preavviso della comunicazione di recesso effettuata dal cliente/passeggero secondo lo schema riportato di seguito:

PREAVVISO RECESSO/ANNULLAMENTO VIAGGIO PER VOLONTÀ DEL PASSEGGERO PENALE
FINO A 25 GG PRIMA           10%     del prezzo del biglietto 25%
DA 24 A 8 GG PRIMA            25%     del prezzo del biglietto 50%
DA 7 GG A 24H PRIMA          50%    del prezzo del biglietto 90%
DA 24 h PRIMA                    100%     del prezzo del biglietto

La variazione della data di partenza da parte del passeggero è possibile pagando una penale di 20 euro. Nel caso si riscontrasse una maggiorazione del prezzo della nuova data scelta, il passeggero dovrà corrispondere la differenza di prezzo. Nessun rimborso è dovuto da parte del vettore nel caso in cui il prezzo della nuova data scelta dovesse risultare più basso. È possibile variare il nominativo sul biglietto una volta sola in modo gratuito. In caso di acquisto di tariffe promozionali non si applicano le suddette condizioni, faranno fede le condizioni specifiche indicate nell’offerta.

100%

 

Art. 4 SMARRIMENTO O FURTO DEL BIGLIETTO –  In caso di smarrimento o furto del titolo di viaggio (biglietto), il cliente/passeggero deve  immediatamente segnalarlo al vettore in caso di acquisto diretto presso i suoi canali di vendita (biglietterie e sito internet) o all’agenzia o tour operator o altro intermediario autorizzato dalla Società, laddove il biglietto sia stato acquistato loro tramite, che informerà il vettore tempestivamente. L’emissione del duplicato potrà avvenire solo a condizione che il biglietto originario non risulti già utilizzato, previa presentazione di documento d’identità.

 

Art. 5 – IMBARCO

I passeggeri sono tenuti a presentarsi all’imbarco con almeno 1 ora di anticipo rispetto all’orario di partenza per espletare, per tempo, le formalità doganali/check-in. Decorso il termine previsto per l’imbarco, in caso di omessa presentazione, il passeggero è tenuto a corrispondere l’intero prezzo del trasporto (art. 401 cod. nav.) e, pertanto, non avrà diritto al rimborso, neppure parziale, del prezzo pagato. Il passeggero che non si presenti in tempo utile per il check-in, o che non salga a bordo dell’unità navale non ha diritto al rimborso, neppure parziale, del prezzo pagato. Il passeggero che abbia effettuato il check-in deve imbarcare direttamente e non sostare in banchina. Sulle unità veloci, durante la navigazione, i passeggeri sono tenuti a rimanere seduti al loro posto e a rispettare le norme di sicurezza che verranno spiegate a bordo nonché le regole di comportamento di cui all’art.14 delle presenti Condizioni Generali di Viaggio/Trasporto.

Nessun rimborso sarà riconosciuto, inoltre, nei seguenti casi:

  • negato imbarco per motivi di sicurezza (nei casi di cui all’art.15 delle presenti Condizioni Generali di Viaggio/Trasporto), anche se il passeggero si presenti entro gli orari e termini di imbarco sopra indicati;
  • se il passeggero sia in possesso di documentazione non idonea per lo sbarco al porto di destinazione (a titolo esemplificativo ma non esaustivo: mancanza del documento di riconoscimento o documento di riconoscimento scaduto, o non idoneo al viaggio). Il passeggero è responsabile della regolarità (vidimazioni,visti,scadenze,idoneità ecc.) di ogni documento necessario per l’imbarco e per lo sbarco nel luogo di destinazione ed è tenuto ad assumere tutte le informazioni sulla documentazione all’uopo necessaria.
  • se il passeggero dopo aver effettuato il check-in non si presenti comunque in tempo utile per l’imbarco;
  • se il passeggero non è indicato nei nominativi del biglietto.

 

Art. 6 – BAGAGLI

È consentito un bagaglio a mano dal peso massimo di Kg 10, dimensioni massime consentite cm 65x45x30 cm, somma dei 3 lati non eccedente 140 cm. Le eccedenze di peso e misure sono soggette alla tariffa di € 5 per Kg e € 5 per cm in eccesso (da pagare in porto). Colli o bagagli extra dovranno essere segnalati al momento dell’acquisto del biglietto e saranno soggetti alla tariffa di eccedenza. In ogni caso non sono ammessi bagagli ingombranti (surf, canotti gonfiati, etc.). Il bagaglio deve contenere esclusivamente oggetti personali del passeggero ordinariamente trasportati in valigie, sacche da viaggio, scatole, cassette e simili. Il bagaglio è movimentato a cura del passeggero che resta responsabile anche del suo contenuto.

Art. 7 – DOCUMENTI DI RICONOSCIMENTO NECESSARI. MINORI

Tutti i passeggeri, adulti e bambini, devono viaggiare con un documento di riconoscimento in corso di validità. I passeggeri di età inferiore ai 14 anni non possono viaggiare soli ma devono viaggiare accompagnati da passeggeri adulti (genitori e/o adulti che ne hanno la custodia) ed essere in possesso del documento d’identità individuale in corso di validità, in accordo alle disposizioni del Regolamento CE n. 2252/2004. Devono essere costantemente sorvegliati dai genitori e/o adulti che ne hanno la custodia e non possono circolare sulla nave senza essere accompagnati. In nessun caso il vettore sarà responsabile per danni occorsi a minori in violazione di quanto sopra. I passeggeri minorenni di età compresa tra i 14 anni ed i 18 anni, possono viaggiare soli, a condizione di essere in possesso di un’autorizzazione scritta dell’esercente la potestà genitoriale che manlevi il vettore da ogni responsabilità.

Collegamenti con la Croazia

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio: è necessario viaggiare con un documento di riconoscimento in corso di validità (passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio). La validità residua del passaporto richiesta è di novanta (90) giorni dalla prevista data di conclusione del soggiorno. Il documento di riconoscimento deve essere in corso di validità ed idoneo in base alla destinazione prescelta (passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio.

Art. 8 – VARIAZIONI DI ITINERARIO

Nei casi previsti dal Codice della Navigazione e nei casi di oggettiva necessità e/o forza maggiore, per circostanze imprevedibili o inevitabili o altre ragioni di giustificato motivo, il vettore ha la facoltà di sopprimere la partenza programmata, di modificare l’itinerario (aggiungendo o omettendo scali), di variare il porto di partenza. Il Comandante, per i casi previsti dal Codice della Navigazione e nei casi di oggettiva necessità e/o forza maggiore, per circostanze imprevedibili, inevitabili, straordinarie, meteo-marine avverse, o altre ragioni di giustificato motivo, anche per salvaguardare l’incolumità e sicurezza dei passeggeri e per prestare soccorso, ha piena facoltà di rimorchiare ed assistere, per ragioni di soccorso, altre unità navali in qualsiasi circostanza, di deviare dalla rotta ordinaria in qualsiasi direzione, per qualsiasi distanza e qualsiasi scopo di necessità riconducibile ai suoi doveri di Comandante, così come previsto dal Codice della Navigazione e dalle Convenzioni Internazionali. Può, in tal senso, nei casi di assoluta necessità e urgenza (a titolo esemplificativo e non esaustivo, per preservare e garantire l’incolumità dei passeggeri) variare l’itinerario dell’unità navale, anche se in direzione contraria o oltre l’usuale rotta, trasferire i passeggeri e i veicoli su qualsiasi altra unità navale o mezzo di trasporto, appartenenti o meno al vettore, diretti al porto di destinazione. Il vettore, laddove il biglietto sia stato acquistato direttamente presso lo stesso (presso gli uffici portuali, biglietterie o sito internet) o le agenzie, tour operator  o altri intermediari autorizzati dalla Società, laddove il passeggero abbia acquistato il biglietto loro tramite, provvederanno a fornire ogni informazione circa eventuali variazioni dell’itinerario di viaggio, ritardi alla partenza, o all’arrivo, per tempo, ove le ragioni che ne costituiscono la causa si verifichino prima della partenza, o siano conosciute o conoscibili prima della stessa. In ogni caso il vettore e le agenzie/tour operator o altro intermediario autorizzato,  restano a completa disposizione dei passeggeri per fornire ogni informazione e chiarimento utile sia prima della partenza (anche riguardo alla conferma di orari e programmi/itinerari di viaggio) sia durante il viaggio.

I passeggeri sono invitati per qualsiasi necessità,esigenza e informazione a contattare le agenzie, tour operator  o altro intermediario autorizzato,  presso cui hanno acquistato il biglietto o il vettore direttamente tramite i contatti reperibili sul sito www.gstravel.eu dove sono pubblicate e possono anche essere consultate le presenti Condizioni Generali di Viaggio/Trasporto e le FAQ (Frequently Asked Questions).

ART. 9 – CANCELLAZIONI, IMPEDIMENTI PARTENZA, RITARDI E DIRITTI DEL PASSEGGERO

In caso di impedimento della partenza per cause non imputabili alla società (vettore), è previsto il rimborso totale del prezzo del biglietto (art. 402 cod. nav.). Laddove la partenza sia soppressa da parte della società (vettore) per giustificato motivo o altre diverse ragioni che hanno reso inevitabile la soppressione del viaggio, il contratto si intenderà risolto, con diritto del passeggero alla restituzione totale del prezzo del biglietto. Laddove non sia raggiunto, in riferimento al singolo viaggio programmato e prenotato dal cliente/passeggero, il numero minimo di passeggeri previsti per consentire il viaggio (le prenotazioni per ogni viaggio devono essere non inferiori al numero di 60), la società (vettore) si riserva di cancellare il viaggio con impegno a darne informazione al cliente/passeggero con preavviso non inferiore a 20 giorni, anche per il tramite delle agenzie, tour operator, o altro intermediario presso il quale il cliente ha acquistato il biglietto. Il passeggero avrà diritto al rimborso integrale del biglietto o, laddove il cliente accetti, alternativamente, avrà diritto di effettuare il viaggio in altra data disponibile. In caso di ritardo alla partenza della nave della società (vettore) superiore a 90 minuti il passeggero ha diritto di scegliere, alternativamente, tra trasporto alternativo e rimborso del biglietto. In caso di ritardo all’arrivo alla destinazione finale, il passeggero ha diritto al rimborso del 25% del prezzo del biglietto quando il ritardo è di almeno: 1 ora in un viaggio della durata fino a 4 ore; 2 ore in un viaggio di durata tra le 4 e le 8 ore. Se il ritardo supera il doppio del tempo indicato nei casi che precedono la compensazione economica è pari al 50 % del prezzo del biglietto (Regolamento UE 1177/2010). In caso di interruzione del viaggio in corso per cause di forza maggiore, il prezzo di passaggio è dovuto in proporzione del tratto di viaggio utilmente percorso (art. 405 cod.nav.).

 Art. 10 RESPONSABILITÀ DEL VETTORE

Fermo restando i diritti di rimborso del passeggero di cui all’art. 9 che precede, il vettore non è responsabile per i danni derivanti da ritardo o da mancata o inesatta esecuzione del trasporto, nonché cancellazione, soppressione, impedimento del viaggio qualora l’evento che ha cagionato il danno non sia imputabile al vettore ma derivi (a titolo esemplificativo e non esaustivo) da condizioni meteo-marine avverse, che per loro natura possono anche essere improvvise, imprevedibili ed inevitabili, scioperi, guasti tecnici imprevedibili ed inevitabili non imputabili al vettore, atti di guerra o di pirateria, naufragi, collisioni, incendi, incidente marittimo dovuti a fatto del terzo e comunque non imputabili al vettore, sospensione o soppressione di approdi o linee cambiamenti di itinerari e orari non imputabili al vettore ed ogni altra causa ad esso comunque non imputabile o imputabile a fatto del terzo, anche in ottemperanza alle disposizioni del Codice della Navigazione e del Regolamento UE n.1177/2010. In nessun caso il vettore potrà essere ritenuto responsabile del ritardo dovuto alle operazioni portuali.

ART. 11 – ANIMALI DOMESTICI

I mezzi della società, per le loro caratteristiche tecniche, sono destinati al solo “trasporto veloce per Passeggeri”. Non dispongono infatti di gabbie né di luoghi specificamente destinati al trasporto di animali domestici. E’ consentito, il trasporto di massimo un animale domestico al seguito del passeggero, alle seguenti condizioni:

– durante tutta la durata del viaggio, i cani di piccola taglia dovranno essere muniti di museruola e guinzaglio o, in alternativa, restare all’interno dell’idoneo “trasportino”; i gatti e altri animali domestici di piccola taglia dovranno invece necessariamente essere custoditi in idoneo “trasportino”, così come i volatili in apposite gabbie.

– gli animali vanno trasportati in condizioni tali da non poter arrecare danni o disagi agli altri Passeggeri e/o al mezzo navale; La Società si riserva il diritto di chiedere, prima dell’imbarco, certificazione sanitaria attestante lo stato di buona salute e il libretto di vaccinazione dell’animale. Le certificazioni riportanti date di rilascio antecedenti 90 giorni dalla data di partenza non verranno considerate valide. Mantenimento, custodia e cura degli animali durante il trasporto sono a carico e rischio del Passeggero, il quale è tenuto a rispettare le disposizioni sanitarie dettate in materia dalle Competenti Autorità. Il Passeggero si obbliga a manlevare la Società da ogni responsabilità e/o onere che possano derivare alla stessa in conseguenza o per effetto dell’inosservanza da parte sua delle norme regolamentari di cui innanzi, nonché delle leggi esistenti in materia.

– il costo del passaggio per gli animali è di 20 euro a tratta.

Art. 12 TRASPORTO D’ARMI

In ottemperanza al Regolamento per l’esecuzione del Codice della navigazione marittima D.P.R. n.328 del 15.2.1952 l’art.384 dispone: “I passeggeri, all’atto dell’imbarco, devono consegnare al Comandante della Nave, che provvede a custodirle fino al momento dello sbarco, le armi e le munizioni in loro possesso. Il ritiro delle armi o munizioni nei confronti di coloro che le detengono a causa del loro ufficio o servizio è ammesso solo per gravi ed accertate ragioni da indicarsi con apposita dichiarazione all’atto del ritiro.” La mancata segnalazione del trasporto d’armi è sanzionato in base all’art. 1199 secondo comma del Codice della Navigazione, salvo che non costituisca più grave reato.

Art. 13 – SCONTI

Il vettore può richiedere un documento d’identità valido al momento della richiesta di tariffe scontate, ad esempio per: a) neonati, b) bambini. Gli sconti vanno richiesti al momento della prenotazione. Al termine del viaggio, nessun rimborso potrà essere richiesto. Il diritto al trasporto GRATUITO spetta a: bambini fino all’età di 1 anno senza assegnazione di posto a sedere. Verrà fornita apposita cintura di sicurezza. I bambini in età tra i 2 e gli 11 anni compiuti  hanno diritto allo sconto del 50% sul prezzo del biglietto per i passeggeri. Per ulteriori informazioni riguardo gli sconti bisogna rivolgersi presso il vettore ai contatti indicati sul sito.

Gruppi

Le tariffe gruppo possono essere richieste presso il vettore o le agenzie di viaggio. Un gruppo consiste di un minimo di 15 passeggeri paganti.

Cibo e bevande

Cibo e bevande non sono incluse nel prezzo del biglietto.

Valuta a bordo

La valuta usata a bordo è l’euro.

Art.14 COMPORTAMENTO DEL PASSEGGERO A BORDO

Il passeggero, dal momento dell’imbarco e fino allo sbarco, deve attenersi alle disposizioni date dal Comando della Nave. Il passeggero inoltre deve improntare il suo comportamento alle regole di comune diligenza e prudenza, vigilando sulla sicurezza ed incolumità propria, delle persone e degli animali che sono sotto la sua custodia, nonché sulla sicurezza delle proprie cose, e ciò in modo particolare laddove più lo richiedano le condizioni meteo-marine del viaggio. Il passeggero è tenuto a mantenere un comportamento civile e rispettoso, evitando qualsiasi atteggiamento offensivo o lesivo nei confronti degli altri passeggeri e del personale addetto alla navigazione nonché delle norme di sicurezza e di igiene pubblica. Egli non deve in particolare imbrattare i sedili e gli arredi né gettare oggetti a terra o in mare o al di fuori degli appositi contenitori predisposti per la raccolta dei rifiuti, deve usare i servizi igienici senza provocarne il danneggiamento, l’intasamento o l’imbrattamento, deve conformare il suo comportamento alle disposizioni  e indicazioni impartite dal personale di bordo durante la navigazione. Egli inoltre non deve occupare più di un posto a sedere per singola persona, tenendo conto che l’acquisto del titolo di viaggio non costituisce diritto automatico a riguardo delle disponibilità di posto a sedere ed essendo la capacità della nave, in termini di numero massimo di persone trasportabili, determinata in base alle specifiche normative vigenti. Egli, inoltre, non deve occupare spazi adiacenti ai dispositivi di sicurezza.

Art.15 – PERSONE CON DISABILITA’ E PERSONE A MOBILITA’ RIDOTTA. PARTICOLARI STATI E CONDIZIONI SANITARIE PASSEGGERI.

La società (vettore) garantisce l’accoglienza a bordo dei passeggeri con esigenze sanitarie specifiche. Quest’ultima è regolata dal Decreto Legislativo 8 marzo 2005 n.52, dalle circolari attuative emanate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dal Reg. UE 1177/2010. Sono da considerarsi passeggeri con mobilità ridotta le persone la cui mobilità sia ridotta a causa di qualsiasi disabilità fisica (sensoriale o motoria, permanente o temporanea), disabilità o incapacità intellettiva, o per qualsiasi altra causa di disabilità, gestanti o persone con mobilità ridotta per ragioni di età, la cui condizione richieda un’attenzione adeguata e un adattamento o particolari cautele del servizio fornito a tutti i passeggeri, al fine di poter rispondere alle esigenze specifiche. La Società (vettore) accetta la prenotazione di persone con disabilità o a mobilità ridotta che ne facciano richiesta alle stesse condizioni di tutti gli altri passeggeri e si impegna a fornire assistenza senza ulteriori oneri aggiuntivi. Qualora la persona con disabilità o a mobilità ridotta sia assistita da un proprio accompagnatore, questi potrà richiedere di prestare la necessaria assistenza in porto nonché nelle fasi d’imbarco e sbarco. Per le persone non vedenti, la Società (vettore) prevede uno sconto pari al 50% del prezzo del biglietto per il passeggero accompagnatore. I passeggeri con casi clinici in corso devono essere in possesso di idonea certificazione medica, rilasciata da una struttura dello Stato, in originale, con data non anteriore alle 48 ore prima della partenza. I passeggeri che devono essere trasportati esclusivamente in barella devono essere accompagnati da almeno una persona abile per l’assistenza richiesta. Le persone con disabilità o le persone a mobilità ridotta sono tenute a notificare alla società (vettore), al momento della prenotazione o dell’acquisito anticipato del biglietto, le loro specifiche esigenze e necessità per la sistemazione, il posto a sedere, i servizi richiesti, o la necessità di trasportare apparecchi medici purché tali esigenze o necessità siano note in tale momento. Per qualsiasi altro tipo di assistenza o esigenza le  persone con mobilità ridotta devono comunicarle al vettore, anche per il tramite dell’ agenzia, tour operator o altro intermediario autorizzato dalla Società, laddove l’acquisto del biglietto sia avvenuto per loro tramite, con almeno 48 ore di anticipo, e presentarsi nel luogo destinato, all’ora convenuta, in congruo anticipo (almeno due ore prima della partenza) rispetto all’orario d’imbarco pubblicato. Qualora il viaggio sia prenotato tramite agenzia o tour operator o altro intermediario autorizzato dalla Società, il passeggero deve accertarsi che le richieste di assistenza particolare di cui abbia necessità, siano segnalate a queste ultime e che le richieste, esigenze e necessità specifiche rappresentate, vengano, loro tramite, fatte pervenire al vettore con almeno 48 ore di anticipo. Se non viene effettuata la predetta notifica, la Società farà comunque tutto il possibile per garantire che l’assistenza venga fornita in modo tale che la persona con disabilità o a mobilità ridotta possa salire sul servizio in partenza o scendere dal servizio in arrivo per cui ha acquistato il biglietto. Al fine di garantire il miglior servizio, i passeggeri con mobilità ridotta e/o che necessitano di assistenze particolari, devono presentarsi per le operazioni di check-in almeno due ore prima della partenza. Laddove il passeggero sia “ossigeno dipendente” sarà tenuto a procurarsi la dotazione necessaria e sufficiente per la durata dell’intera traversata, essendo l’ossigeno a bordo delle navi utilizzabile solo per le emergenze. È consentito per il passeggero “ossigeno dipendente” l’imbarco di un unico erogatore portatile. Per quanto concerne, invece, l’imbarco delle bombole destinate alla ricarica, è necessaria l’autorizzazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Comando Generale – rilasciata tramite la locale Capitaneria di Porto. Il passeggero deve altresì presentare, per l’imbarco, un certificato medico che dichiari l’idoneità al viaggio via mare in accordo alle modalità già indicate al presente articolo.

Il Comandante ha facoltà di rifiutare il passaggio a chiunque si trovi, a giudizio della società (vettore), in condizioni fisiche o psichiche alterate tali che non gli consentano di affrontare il viaggio costituendo un rischio per la sua salute ed incolumità o per quella dei passeggeri e dell’equipaggio ad esempio perché risulti, per abuso di stupefacenti, allucinogeni, alcool, malattia o infermità, pericoloso per gli altri passeggeri e per se stesso. In tali casi è esclusa ogni responsabilità del vettore per qualsivoglia danno lamentato per il rifiuto di passaggio da chi si trovi nelle condizioni descritte e che si intenderà invece responsabile per eventuali danni arrecati all’unità navale, a tutte le sue dotazioni e equipaggiamenti, a terzi, nonché a cose di terzi. L’eventuale accettazione del passeggero a bordo, da parte del comandante, non dovrà essere considerata come rinuncia a qualsiasi suo diritto a far valere in seguito le sue riserve sulle condizioni del passeggero sia che queste fossero conosciute o meno dallo stesso al momento dell’imbarco e/o partenza della nave.

ART.16 – DONNE IN GRAVIDANZA

Per le donne in stato di gravidanza, in condizioni di gestazione senza complicazioni, concluso il 6° mese di gravidanza, è necessario che la passeggera si doti di certificato medico emesso non più di 7 giorni prima della partenza che attesti l’idoneità ad affrontare il viaggio per mare, da presentare all’ufficiale della nave che ne facesse richiesta e di cui sarà necessario consegnare copia al Comandante. In tutti gli altri casi la passeggera in stato di gravidanza dovrà essere munita di certificato medico che autorizzi il viaggio indipendentemente dal mese di gestazione. Resta ferma, comunque, la discrezionalità del Comandante di rifiutare il passaggio qualora dovesse ritenere che la passeggera non sia in condizioni di affrontare il viaggio, al fine di tutelarne incolumità e la salute.

Art. 17 – INFORMAZIONI E DATI DEI PASSEGGERI

In ottemperanza al Decreto Legge n. 251 del 13/10/1999 a recepimento della Direttiva CEE 98/41 del 18/06/1998 e alle normative relative all’applicazione del codice ISPS sulle norme antiterroristiche si comunica quanto segue: tutti i passeggeri in imbarco sono tenuti a comunicare al vettore eventuali informazioni relative alla propria necessità di particolari cure di assistenza in situazioni di emergenza. Tutti i passeggeri, compresi i minori, dovranno presentarsi all’imbarco con documento di identità in corso di validità, se sprovvisti, sarà negato l’imbarco. I passeggeri che necessitano assistenza per l’imbarco (persone con difficoltà motorie, ecc.) dovranno comunicarlo in fase di prenotazione, contattando preventivamente il vettore per conoscere la disponibilità di idonee sistemazioni e/o facilità di accesso a bordo come da articolo che precede; inoltre sono tenuti a presentarsi all’imbarco almeno con due ore di anticipo (si veda art. 15 delle presenti condizioni Generali di Viaggio/Trasporto) evidenziando detta necessità al personale di banchina e/o al personale di bordo al fine di consentire l’imbarco in prossimità di idonei accessi alla nave e l’eventuale assistenza durante le operazioni di imbarco e sbarco. I passeggeri sono altresì tenuti a comunicare già in fase di prenotazione le proprie generalità intese come: cognome, nome, sesso, nazionalità, categoria di età (neonato, bambino, ragazzo, adulto), data e luogo di nascita. Nel caso di variazione dei dati sopra evidenziati tra il momento della prenotazione e il momento dell’imbarco, i passeggeri sono obbligati a comunicare detti cambiamenti. Nel rispetto e conformità del codice internazionale ISPS relativo alle norme antiterroristiche, si informano i passeggeri che sono tenuti ad esibire il biglietto di viaggio e il documento di identità in corso di validità qualora fosse richiesto da un Ufficiale della nave. Sono altresì tenuti ad acconsentire ad eventuali ispezioni sul proprio bagaglio qualora fosse richiesto. Detti controlli possono essere eseguiti anche dalle strutture portuali.

Il vettore assicura che le attività di raccolta/trattamento dei dati, nonché di conservazione degli stessi, strettamente necessarie ai fini del servizi di trasporto/viaggi offerti e acquistati avverranno nel rispetto norme e cautele previste in materia di trattamento dei dati personali (GDPR in materia di privacy – Regolamento UE 2016/679). Le medesime attività, laddove svolte da parte di agenzie viaggi e/o tour operator o intermediari autorizzati, per il servizio di bigliettazione, vengono svolte sotto loro responsabilità, nei limiti e per quanto di loro competenza.

Art.18 RECLAMI E SEGNALAZIONI

Il passeggero, ove rilevi carenza o irregolarità nel servizio reso dalla Società (Vettore), può far pervenire eventuali reclami e/o segnalazioni, per iscritto, a mezzo mail all’indirizzo info@gstravel.eu. Il passeggero deve specificare le generalità, i dettagli del viaggio e fornire una descrizione dettagliata del disservizio. Il passeggero può altresì segnalare eventuali malfunzionamenti o eventuali  inefficienze del servizio tramite lettera da spedire all’indirizzo della sede amministrativa della Società:  Guidotti Ships S.r.l. – Porto di Termoli, molo Nord – Est (sede legale). Il passeggero deve presentare il reclamo entro due mesi dalla data in cui è stato prestato o avrebbe dovuto essere prestato il servizio di trasporto. Entro il termine di un mese la Società comunicherà l’esito del reclamo o lo stato dello stesso. In ogni caso l’esito definitivo sara comunicato entro 2 mesi dal ricevimento del reclamo.

 

 

Art. 20 LEGGE APPLICABILE E FORO COMPETENTE

Il contratto di trasporto passeggeri, nonché di bagagli al seguito, è regolato, salvo quanto disposto nelle presenti Condizioni Generali di Trasporto/Viaggio, dalla legge italiana, e segnatamente dal Codice della Navigazione e dai Regolamenti Comunitari vigenti. Per qualsiasi controversia avente origine dall’interpretazione e/o esecuzione del presente contratto, il foro competente è esclusivamente quello della sede legale del Vettore. Peraltro, nel caso di passeggero che rivesta la qualifica di consumatore ai sensi della normativa italiana vigente, sarà esclusivamente competente il foro di residenza o domicilio dello stesso, purché il consumatore sia residente o domiciliato in uno Stato membro dell’Unione Europea.

ART. 19 –  INFORMATIVA CONDIZIONI DI TRASPORTO/VIAGGIO AI PASSEGGERI: COMUNICAZIONE E PUBBLICITÀ

Le presenti condizioni di trasporto, di cui è possibile reperire copia anche sul sito internet del vettore www.gstravel.eu saranno consegnate in copia (eventualmente anche telematicamente all’indirizzo email indicato dal cliente) al passeggero, direttamente dal vettore, o a cura dell’agenzia o del tour operator o altro intermediario autorizzato dalla Società, presso il quale si è acquistato il biglietto. Tali condizioni generali di trasporto/viaggio si intendono accettate dal passeggero al momento dell’acquisto del biglietto, del quale costituiscono parte integrante. Tutte le Integrazioni o le modifiche alle presenti Condizioni Generali di Trasporto/Viaggio saranno rese note e accessibili dalla Società mediante avviso esposto nei locali della nave in premessa, sul sito internet, ed entreranno in vigore con la decorrenza indicata in tale avviso. Fermo restando gli obblighi informativi del vettore circa orari, variazioni, cancellazioni, e ogni altra informazione relativa ai viaggi e in generale circa  tutte informazioni contenute nelle presenti Condizioni Generali di Viaggio/Trasporto la Società non è responsabile per gli eventuali danni derivati da carenze informative da parte delle agenzie, tour operator o altri intermediari autorizzati dalla Società, laddove il biglietto sia stato acquistato loro tramite, tenuti ad assolvere i rispettivi obblighi informativi, anche ai sensi dell’art. 38 del  D.Lgs 79/2011 (Codice del Turismo) e sue modifiche, e a trasmettere, tempestivamente, ogni informazione (variazioni,cancellazioni,ritardi ecc.), comunicata loro dal vettore, ai clienti/passeggeri nonché tenuti a trasmettere ogni comunicazione (variazione,comunicazione di impossibilità/impedimento, recesso o necessità esigenza) fatta pervenire loro dai clienti/passeggeri e destinata alla Società.